Loading...
Siti Internet Verona

In che modo le nuove regole per le licenze delle app per Android in Europa avranno un impatto su Chrome e sulla ricerca?

Home / News / In che modo le nuove regole pe..
  • in-che-modo-le-nuove-regole-per-le-licenze-delle-app-per-android-in-europa-avranno-un-impatto-su-chrome-e-sulla-ricerca
Photo by Deepanker Verma on Pexels

È improbabile che la compagnia veda una perdita di quota di ricerca per dispositivi mobili a seguito del rispetto della decisione antitrust europea.

Verona 17-10-2018

Martedì Google è intervenuta per conformarsi alla decisione antitrust della Commissione Europea (EC) che imponeva di disaccoppiare l'accesso a Google Play per i produttori di smartphone dalla preinstallazione delle app di Google come Chrome e la ricerca.
Google sta impugnando la multa antitrust Android di circa $ 5 miliardi della CE, imposto a luglio.
Nonostante l'appello, Google è stata costretta a rispettare la decisione della CE entro 90 giorni o ad ulteriori multe, che avrebbero potuto ammontare a $ 15 milioni al giorno sotto una formula di penalità.
In un post sul blog ieri Google ha spiegato il nuovo framework che implementerà per i produttori di dispositivi nell'area europea di circa 30 paesi: i creatori di dispositivi dovranno ora pagare per Google Play.
I produttori di smartphone possono ora creare i propri negozi di app o utilizzare qualsiasi app store di terze parti su dispositivi Android e l'unico luogo dove questo sta accadendo in modo significativo è la Cina.
Ma potremmo vedere altre versioni "fustellate" di Android, come ad esempio l'inizio di FireOS di Amazon in Europa il prossimo anno.
Se aziende come Samsung vogliono utilizzare Google Play ora lo pagheranno e l'importo della tassa di licenza non è stato divulgato.
Il browser Chrome e l'app di ricerca sono separati, ma saranno soggetti a una licenza gratuita e qualsiasi produttore di cellulari in Europa potrebbe utilizzare un app store di terze parti ma offrire comunque Chrome e la ricerca o potrebbero ugualmente rendere un altro browser predefinito o preinstallare altre app di ricerca.
I produttori di dispositivi potrebbero quindi ottenere offerte pay-for-play con nuovi browser (ad esempio, Opera, Firefox, Microsoft) o app di ricerca che offrono entrate per il posizionamento o pre -installazione o clic sugli annunci.
È improbabile che vengano visualizzate più versioni di Android in Europa, anche se ciò accade, la vita degli sviluppatori di app Android potrebbe diventare più complicata, con diverse versioni di Android da indirizzare.
I produttori di hardware sono probabilmente cauti, non vogliono influenzare le vendite con versioni errate o non testate di Android o app store, tuttavia è probabile che vedremo altri browser conquistare una quota in Europa, anche se Chrome rimarrà il più ampiamente distribuito.
Google domina la ricerca mobile nell'UE, ed è altamente improbabile che emergano sfidanti significativi (anche Bing) o cambiamenti significativi nel comportamento dei consumatori.